PSICOLOGA PSICOTERAPEUTA

Avere un animale per amico

Bramanti

Avere un animale per amico

Avere un animale per amico, aiuta il bambino a esprimere l’immenso bisogno che ha di dare e ricevere amore.

Inoltre, accudire un animale permette di sviluppare un forte senso di responsabilità anche nel bambino di pochi anni. Tra loro nasce una certa complicità, e anche se qualche volta il bambino fa qualche piccolo dispetto, l’animale, in genere, si dimostra molto tollerante, perchè avverte che nel piccolo non c’è alcuna intenzione di fargli del male.

Vivere con un cucciolo aiuta il bambino ad adattarsi a ritmi ed esigenze diverse dalle proprie. Per esempio, inizia a comprendere che esistono modi diversi per manifestare e ricevere affetto, come ascoltare le fusa del gatto o accarezzare il pelo del cane.

Abitare con un animale consente al piccolo di affrontare in modo naturale i grandi temi della vita: la nascita, l’accoppiamento, la sofferenza e la morte, spesso rimossi dal mondo degli adulti. In queste situazioni è importante che i genitori siano solidali con il dolore del piccolo, aiutandolo a capire che la morte lo ha separato da lui solo materialmente, ma non nel ricordo. Solo così, in seguito, il bambino potrà amare un nuovo cucciolo.

Ci sono situazioni familiari, come la nascita di un fratellino, in cui il bambino prova un senso di esclusione. in questo caso potersi occupare di un gatto o di un cane, aiuta il piccolo a superare la gelosia per il nuovo nato.

Leave a reply

Dott.ssa Silvia Viganò | Psicologo - Psicoterapeuta

Via Giovanni Boccaccio, 6, CAP 20834, Nova Milanese, Monza e Brianza

Mail: silviavi@alice.it - Tel: 339/3891242 -P.IVA 0776903096

Privacy Policy - Cookie Policy


Realizzazione siti web - Servizi Seo - Web Agency | DOCTOR WEB